Breaking news
25 Giugno 2019

La Cala del Leone

20 Giugno 2019

Veleno

17 Giugno 2019

Una corteccia di quelle

12 Giugno 2019

Le vite di Lucella

6 Giugno 2019

Il corvo e la volpe

È colpa mia.. ?

È colpa mia.. ?

Dicembre, fredda mattina tra i banchi di scuola. Eri lì come ogni giorno, mi aspettavi.

Come stai? “ ti ho chiesto

”Ti Amo”  mi hai risposto.

Così, senza scrupoli e preavviso, come se quella frase fosse un semplice Ciao. Pensavo volessi farmi ridere, ma di risate neanche l’ombra. Persi le parole, che razza di amore era? Come se amarmi fosse una colpa, e allora persi anche te. Confidente, amico mio più vero, spalla forte su cui appoggiarmi, dolce anima fragile da proteggere. Mi hai evitata fino alla fine dell’anno scolastico, d’altronde poi non avresti dovuto più incontrarmi.

Agosto, pomeriggio afoso e sfiancante, squilla il telefono

”Pronto?”

“È morto! Un incidente!”

Ho attaccato, non so neanche chi fosse dall’altra parte. Ero persa tra le mura della mia casa. Mi sono ripetuta per due mesi che volevi solo farmi soffrire. Invece no, era vero eccome, ed era colpa mia! Avrei voluto che non mi avessi amata, o forse avrei voluto amarti, avrei dovuto, forse il destino avrebbe cambiato strada. Mi sono caricata di un peso troppo grande da portare e ha distrutto il mio cuore e la mia anima.

“È stato solo un incidente, non è colpa di nessuno”  mi disse tua madre dopo tanto tempo. Lei che provava tutto il dolore del mondo finì per consolare me. Mi sento in colpa anche per questo. Ho evitato i nostri luoghi, i nostri amici, persino il tuo funerale; quel dolore era solo mio, non potevo condividerlo con tutte quelle persone. Poi tra una chiesa piena e una stanza con dentro solo me, avresti ascoltato solo le mie preghiere e le mie lacrime. Che egoista! Sono stata insensibile e stronza, convinta che il mio dolore fosse diverso e imparagonabile a quello degli altri. Avevo solo sensi di colpa. Se ti avessi amato, se ti avessi portato con me, se ti avessi voluto, ora, forse, non mi ritroverei qui sulla tua tomba. Avrei dovuto proteggerti, ma come avrei potuto? Avrei voluto essere lì quando è successo, magari bastava il tuo amore, magari l’avremmo fregata la morte! Magari.

Ma magari no.

Contatore
  • 14
    Shares

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Breaking news
25 Giugno 2019

La Cala del Leone

20 Giugno 2019

Veleno

17 Giugno 2019

Una corteccia di quelle

12 Giugno 2019

Le vite di Lucella

6 Giugno 2019

Il corvo e la volpe