Breaking news
18 Ottobre 2019

Stammi Vicino

17 Ottobre 2019

Non ci ritorna la marea

16 Ottobre 2019

I tuoi occhi azzurri

8 Ottobre 2019

Isolane

24 Settembre 2019

L’armonia del tuono

23 Settembre 2019

Quando scrivo…

Mar M.O.R.T.E., tutto viene a galla. Sei pronto?

Mar M.O.R.T.E., tutto viene a galla. Sei pronto?

 

Ho quasi la tua stessa età. Un lavoro, no. Una ragazza, no. Degli amici, si.

Tanti amici, tantissimi.

Un mutuo agevolato a tasso variabile di 7.000 euro sulla mia nuova auto. Devo ringraziare il mio amico Marco, lui sta in banca. Ci ha pensato lui.

Un piccolo debituccio. Mille euro prestatimi dal mio amico Osvaldo. In effetti 1000 euro glieli avevo restituiti, ma sai come vanno queste cose. Lui mi ha prestato i suoi risparmi per permettermi di portare la mia ragazza, la mia ex ragazza in vacanza. Si è privato di un bel po’ di soldi per aiutarmi, è normale che io gli corrisponda qualche somma come interessi. E poi Osvaldo ha detto che altre 5 rate ed ho finito di pagare.

Una bella famiglia alle spalle. Papà Riccardo è un po’ severo, un po’ chiuso, non è che ci si possa parlare molto, ma è una brava persona. Mamma Teresa è un po’ debole invece. Cade spesso dalle scale.

Mi piaceva lavorare. Ho fatto tanti lavori. Studiavo, lavoravo, cameriere, servizio in biblioteca, fattorino. Agli esami mai meno di 28. Un vestito blu, blu oltremare per la mia laurea. Me lo sono comprato io. Con i soldi rimasti dalla borsa di studio. O forse con i soldi che avevo vinto con quel “gratta e vinci” che vinsi al tabacchi sotto casa. Wow quella volta feci il botto. Ottocento euro con 2 euro. Ah no, Ennio mi propose di investire quei soldi immediatamente nel trading on-line. Le quotazioni dei diamanti erano altissime quel giorno. Poi non so, sarà andato qualcosa storto. Persi tutto. Ma anche Ennio, il mio amico Ennio mi disse che ci aveva perso quanto o forse più di me.

Oggi mi laureo. Lo sanno tutti. Devo farla vedere per forza la tesi agli amici oggi. “Simul stabunt vel simul cadent la gestione dei consigli di amministrazione”. Non lo studiavi il latino? “Insieme staranno o insieme cadranno”. Bello il latino, eh?! No i miei genitori non lo conoscono il latino, neanche i miei amici. Tra di noi non parliamo molto neanche in italiano. Altrimenti forse glielo avrei detto che quel primo esame non era andato bene, che la macchina a spese del terreno che mi aveva intestato nonno e che avevo dato in garanzia a Marco, la volevo per fare qualche gita al mare, stendermi sulla spiaggia con gli amici e parlare, parlare, parlare. Parlare fino a scioglierci, come il sale nell’acqua. Una bella soluzione. Si, proprio una bella soluzione. Ora è tardi, andrà meglio la prossima volta. Ce l’ho qui il mare, sul davanzale della mia finestra, fuori è primavera, tutto rinasce in primavera. Rinascerò in primavera, ma prima devo attraversare il mare. Ci vuole il mare e una facile soluzione, una facile soluzione.

Contatore
  • 20
    Shares

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Breaking news
18 Ottobre 2019

Stammi Vicino

17 Ottobre 2019

Non ci ritorna la marea

16 Ottobre 2019

I tuoi occhi azzurri

8 Ottobre 2019

Isolane

24 Settembre 2019

L’armonia del tuono

23 Settembre 2019

Quando scrivo…