Breaking news
13 dicembre 2018

L’anello

6 dicembre 2018

Giochi d’infanzia

5 dicembre 2018

Nascondino

22 novembre 2018

Cara Santa Lucia

20 novembre 2018

Un raggio di sole

16 novembre 2018

Ho smarrito il destinatario

Carolina

Proseguendo nella collaborazione con l’ExSalumeria48-BarTeatroZero, ho il piacere di fare una variazione rispetto al canonico “cocktail del mese”: il noto cocktail bar ha infatti recentemente predisposto una nuova drink list, che sarà valida fino al mese di ottobre. Quale migliore occasione per provare alcune delle nuove creazioni del Mastro Oste?

Oggi vi parlerò del “Carolina”: è sia un nome femminile che quello di due stati protagonisti della guerra di secessione americana, tuttavia il drink non è ispirato a nessuno dei due casi.

Il suo nome è dovuto infatti a un peperoncino, il Carolina Reaper,  entrato nel Guinness dei Primati come la varietà più piccante al mondo,  superando il già estremamente piccante Trinidad Scorpion “Butch T”.  Il cuore del drink è infatti costituito da tequila in cui il sagace Mastro Oste ha deciso di effettuare un’infusione di tali peperoncini. Al contempo, all’interno della miscela, trovano posto  del succo di lime, succo d’arancia, sciroppo alla cannella, bitter al cioccolato (che non stona di certo con il peperoncino) e, in fundis, Orange curaçao. Il cocktail, realizzato con la tecnica “shake and strain” è quindi servito con ghiaccio sormontato da una fettina di arancia disidratata e un bel peperoncino.

Non mi resta che provarlo per testare la felicità o meno del connubio.

All’olfatto presenta fin da subito un intenso e vivace peperoncino amalgamato a una delicata e fresca nota agrumata, sprazzi di cannella e discreto limone.

Al palato, decisa cannella che prelude ad un esuberante peperoncino perdurante a sua volta ben sposato a del cioccolato fondente. Non manca un contorno di arancia e lime.

Nel finale, esplosivo peperoncino che lascia spazio minore alle altre note.

Concludendo, drink atipico ma piacevole, in particolar modo per gli amanti dei sentori piccanti e speziati. Il peperoncino è onnipresente ma ben amalgamato, nel complesso un cocktail fresco e intrigante che costituisce un’interessante variante ai soliti drink estivi. Unico neo: se dopo il Carolina vorrete bere un altro drink dovrete ben ripulire il palato, dato che il peperoncino potrebbe “anestetizzare” le vostre papille gustative.

Contatore
  • 11
    Shares

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Breaking news
13 dicembre 2018

L’anello

6 dicembre 2018

Giochi d’infanzia

5 dicembre 2018

Nascondino

22 novembre 2018

Cara Santa Lucia

20 novembre 2018

Un raggio di sole

16 novembre 2018

Ho smarrito il destinatario