Breaking news
12 Giugno 2019

Le vite di Lucella

6 Giugno 2019

Il corvo e la volpe

31 Maggio 2019

L’eterno ritorno

24 Maggio 2019

I leoni di Sicilia

23 Maggio 2019

Costanza

22 Maggio 2019

Promemoria a me stesso

Un’altra vita

Un’altra vita

Se fossi nato, avresti tre mesi. Io non sarei qui, in questa fredda stazione a scrutare preoccupata le nuvole.

Sarei a casa, ti avrei in braccio forse: non si svegliano presto i bambini?

Ci sarebbe una culla al posto del tavolo in cameretta. Faresti a gara con le gattine ad articolare sillabe per le quali invento un senso. Avrei, forse, il vocabolario del tuo pianto e dei tuoi gorgheggi sorridenti. Annuserei il tuo collo che saprebbe di talco.

Se fossi nato, io sarei molto più stanca ed anche più preoccupata. Non mi sentirei all’altezza e ti chiederei scusa del fatto che ti sia capitata una mamma imbranata.

Se fossi nato, sarei qui con cuore e calcolatrice a decidere chi ha la priorità nello scandire il calendario del mio ritorno a lavoro. E di sicuro, sarebbe il cuore.

Se fossi nato, saresti troppo piccolo per mangiare cioccolato, ma l’uovo lo comprerei lo stesso. Saresti maschio o femmina? E proverei gioia o apprensione nel cercare di indovinare le forme del tuo viso?

Ma non sei nato. Sei una piccola pallina che si è posata sulla mia mano in una mattina di maggio, lasciandomi un senso di disperato orrore che ancora non mi abbandona gli occhi e il cuore. Non sei nato e mi hai gettata in un mare di perché e di sensi di colpa. Hai costruito un reticolo di rovi che mi ingabbia il cuore.

Non sei nato e mi hai lasciata sola ad immaginare un’altra vita.

Contatore
  • 48
    Shares

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Breaking news
12 Giugno 2019

Le vite di Lucella

6 Giugno 2019

Il corvo e la volpe

31 Maggio 2019

L’eterno ritorno

24 Maggio 2019

I leoni di Sicilia

23 Maggio 2019

Costanza

22 Maggio 2019

Promemoria a me stesso